by

Fedi in gioco 2017

Rassegna 7/14/21 novembre

FEDI IN GIOCO – Cinema e dialogo interreligioso (II^Edizione)

Anche quest’anno l’ACEC – Associazione Cattolica Esercenti Cinema – ha stretto una partnership con il Festival trentino Religion Today per l’organizzazione di una mini rassegna cinematografica incentrata sul dialogo tra le religioni attraverso il cinema. Religion Today è stato il primo festival internazionale di cinema delle religioni e ha cercato da subito di promuovere una cultura della pace e del dialogo tra persone, popoli, fedi e culture.

Abbiamo davvero bisogno della religione? Le religioni sono necessarie alla convivenza sociale? Sono questi interrogativi che toccano da vicino ognuno di noi e riguardano la società contemporanea, sia dal punto di vista delle esistenze individuali, sia sul piano più generale della politica e della cultura.

Nel mondo il numero di chi si professa “non religioso” è in continuo aumento. In controtendenza, invece, proprio mentre le credenze religiose sembrano sparire, si assiste al ritorno del “fondamentalismo religioso” e si parla di “scontro tra civiltà” in relazione soprattutto ai fatti di cronaca nera che hanno coinvolto molte città europee. Proprio nel momento in cui la religione sembra perdere il suo scendente si torna a parlarne, almeno in Europa occidentale, sia all’interno dell’opinione pubblica che con indagini di tipo sociologico, riconquistando il prestigio che aveva un tempo. Questo succede nell’Occidente che ha bisogno di chiedersi quale sia davvero il valore della religione.

Attraverso l’iniziativa FEDI IN GIOCO – Cinema e dialogo interreligioso (II^Edizione), l’ACEC desidera che le Sale della Comunità e le realtà ecclesiali in particolare, riescano ad aprirsi alla contemporaneità attraverso il cinema che stimolerà la coscienza critica delle persone e favorirà la cultura dell’incontro e della pace. La risposta al bisogno di religione può essere positiva solo se le religioni diventano «riserva di senso». Non tanto come strumenti di integrazione sociale, quanto e soprattutto per riconoscere e difendere valori essenziali come quello della dignità umana. Anche nelle società del pluralismo culturale possono esistere valori universali. Il valore della dignità umana diventa accessibile e sperimentabile per le persone attraverso l’esperienza dell’auto-trascendenza e la religione rimane la più importante forza attiva nella nostra cultura che sappia evocare e interpretare questo tipo di esperienza.

È solo grazie a questa iniziativa dell’ACEC in collaborazione con Religion Today che sarà possibile vedere per la prima volta in Italia film come MY AUSTRALIA di Ami Drozd, MARIAM di Faiza Ambah e il breve, intenso corto, SLØR di Charlotte Schioler

PROGRAMMA AL CINEMA TIBERIO
proiezioni ore 21,15
biglietto singolo € 3,00

 

 

Martedì 07/11/2017 – Cristianesimo
AGNUS DEI

regia di Anne Fontaine
Francia – Polonia, 2016, film, 115′
In un ordito di Storia e storie, il primo nodo ci riporta all’atrocità degli stupri dell’Armata Rossa in marcia verso Berlino. Ambientato in Polonia nel dicembre del 1945, Agnus Dei segue l’intenso incontro di donne che si sviluppa tra le mura di un convento sotto le nevi d’inverno. Seguendo il filo di un cinema attento alle pieghe di una realtà sfaccettata e meticcia, però, varrà la pena di rimarcare che l’unico personaggio maschile è un medico ebreo, solidale con le suore del paese che non aveva impedito i massacri del ghetto di Varsavia.

Martedì 14/11/2017 – Ebraismo
MY AUSTRALIA
regia di Ami Drozd
Israele, 2011, film, 96′

Polonia, 1960. Il piccolo Tadek e suo fratello, cresciuti come cattolici, fanno parte di una banda antisemita. Quando vengono arrestati, la madre, sopravvissuta all’Olocausto, non ha altra scelta che rivelare al maggiore che in realtà sono ebrei. Attraverso le avventure e il punto di vista ingenuo e saggio di Tadek, il film esplora con sensibilità e umorismo i concetti di famiglia, casa, patria e identità in un mondo che il trascorrere dei decenni non ha reso meno complesso. Un dramma tenero e divertente basato su esperienze personali del regista.

Martedì 21/11/2017 – Islamismo
doppia proiezione
SLOR rivelazioni – di Charlotte Schioler
MARIAM di Faiza Ambah

Slør (tradotto liberamente in Ri-velazioni), pluripremiato, spiazzante cortometraggio su quel che ci attende quando, letteralmente, ci mettiamo nei panni dell’altro. Nella Francia del XXI secolo le sfide inedite della convivenza in un mondo profondamente trasformato dai fenomeni migratori, sullo sfondo delle tensioni tra le forze opposte della secolarizzazione e del ritorno del sacro. Sono le stesse coordinate entro cui prende forma la ribellione di Mariam, adolescente di origine araba che a scuola non vuole togliere il velo come impone la legge francese. Il film ci mostra la vita e i problemi delle seconde o terze generazioni, tra identità, appartenenza, relazioni intergenerazionali, fedeltà e continua rinegoziazione di valori in uno scenario multiculturale.

Venerdì 10/11/2017 – IcaroTV – ore 21.00
Tavola rotonda sui temi proposti dalla rassegna ospitata all’interno della trasmissione televisiva I GIORNI DELLA CHIESA in onda su Icaro TV (canale digitale terreste 91)

La trasmissione è disponibile sul canale YouTube al seguente link:
https://youtu.be/m0Fuev2s388