by

Principessa Mononoke

Martedì 16 luglio - ore 21.00

Festival CartoonClub 2019 presenta:

PRINCIPESSA MONONOKE
Regia di Hayao Miyazaki
Studio Ghibli
Giappone 1997
durata 133 minuti

Proiezione nell’ambito del progetto “CartoonClub 2019 – JAPAN anime & spirituality”

Il film è ambientato al termine del periodo Muromaci e si concentra sulla lotta tra i guardiani sovrannaturali che proteggono la foresta e gli umani, che alla ricerca di risorse per alimentare una ferriera in cui si producono moschetti stanno lentamente distruggendo la foresta.

La principessa Mononoke è infatti simbolo della lotta per la salvaguardia della natura contro l’avanzare implacabile e distruttore della tecnologia umana, e racconta la storia di Ashitaka, un giovane guerriero bandito dal suo villaggio dopo essere stato maledetto, che compie un viaggio durante il quale conoscerà spiriti della foresta, uomini e donne caratterizzati in maniera complessa ed ambivalente, e soprattutto la principessa Mononoke, la figlia umana del dio lupo della quale si innamora.

Il film racconta in forma di mito giapponese l’inevitabilità dello scontro fra uomo e natura.

È un lungometraggio assolutamente immersivo, un film d’azione esotico che fonde coscienza ecologica e spiritualità con violenza, romanticismo, umorismo, nel quale riconosciamo dinamiche del nostro mondo pur essendo trasportati in un universo visivo oltre ogni immaginazione, popolato da creature ultraterrene e permeato in ogni momento da un fortissimo senso di bellezza naturale.

Più in profondità però, La principessa Mononoke fonde mitologie differenti tra loro ed è un film in cui la morte sembra essere continuamente pronta ad arrivare per colpire con grande violenza e nel quale il concetto di conflitto viene declinato in tutte le sue possibilità (uomini contro uomini, uomini contro natura, animali contro animali).

Mononoke è il film della svolta per Miyazaki: nonostante molti temi trattati siano usuali nella sua cinematografia, come l’attenzione all’ambiente, le difficoltà dell’uomo in un epoca di cambiamenti, il rapporto tra progresso e natura e il ruolo centrale che hanno nella storia i personaggi femminili, Mononoke colpisce per la crudezza di alcune situazioni e per il generale pessimismo che promana dal film. Il Giappone di Miyhazaki è un luogo pregno di spiritualità che è sempre messa a rischio dai gesti degli uomini.

Mononoke è stato un film storico anche dal punto di vista commerciale: ha incassato l’equivalente di 150 milioni di dollari nel solo Giappone ed ha riscontrato un buon successo di pubblico e critica anche negli Stati Uniti.

Ingresso libero