by

Opera: Dona Francesquita

Martedì 12 novembre 2019 – ore 19:45

In diretta via satellite dal Gran Teatre del Liceu di Barcellona

DONA FRANCESQUITA
di Amadeu Vives
Regia LLuis Pascual
Con Celso Albelo, Maria Josè Moreno / Ana Ibarra

*** PRIMA ASSOLUTA IN ITALIA ***

DONA FRANCESQUITA è una delle zarzuelas* più popolari di Amadeu Vives – il compositore di Collbató, vicino a Barcellona – che ritorna al Gran Teatre del Liceu in una produzione di Lluís Pasqual, che ha rinnovato i dialoghi parlati per offrire una nuova visione del primo capolavoro di Vives. In questo allestimento le tre relazioni amorose di Fernando, Francisquita, Don Matías e Aurora “la Beltrana” vengono ambientate in tre periodi diversi, con scenografie disegnate da Alejandro Andújar.

L’opera è stata coprodotta dal Liceu e dal Teatro de la Zarzuela di Madrid.

Il cast è guidato dal successo in tandem di Celso Albelo e María José Moreno.

Una nuova opportunità per scoprire l’operetta spagnola, eseguita da un team di artisti semplicemente straordinari.

Biglietteria: €12 / € 10

Proiezione unica:
Martedì 12 novembre 2019 – ore 19:45

*La zarzuela è un genere lirico-drammatico spagnolo, in cui si alternano scene parlate, altre cantate e balli concertati. Si suppone che il nome derivi dal padiglione di caccia omonimo, vicino a Madrid, dove nel XVII secolo si mettevano in scena rappresentazioni di questo tipo per la corte spagnola.

Doña Francisquita
Elegante e piacevolissimo, il lavoro di Vives è un susseguirsi di melodie orecchiabili che si dipanano in arie soliste e pezzi d’insieme che hanno spesso seguito una via propria nei recital dei cantanti spagnoli, come la romanza «Como el humo se sabe” cantata da Alfredo Kraus, grande interprete di questa zarzuela, o il “duo de Aurora y Fernando”, per non parlare del fandango del terzo atto, trascinante pezzo strumentale e irresistibile numero coreografico.

La vedova Doña Francisca ambisce a diventar la moglie di Don Matías che però è invaghito della figlia, Francisquita, la quale ama Fernando, il figlio di Don Matías, che però è già preso da Aurora, attrice, che lo fa ingelosire con Lorenzo. Anche senza diagramma, si capisce che questo poligono aperto è la trama ideale per una vicenda di zarzuela, ma il soggetto dello spiritoso libretto di Federico Romero e Guillermo Fernández-Shaw è in realtà quello della commedia La discreta enamorada del maestro del secolo d’oro del barocco Lope de Vega, il più prolifico autore della letteratura di tutti i tempi (solo di commedie si conta ne abbia scritte circa 500!). Francisquita è una ragazza tutt’altro che ingenua che vede inizialmente nella corte del maturo Don Matías la possibilità di elevazione sociale così da essere chiamata anche lei “doña Francisquita” e solo alla fine dell’opera cede al sentimento. I tre atti si svolgono tutti nella stessa giornata.