Crescendo

Prima Visione

CRESCENDO
Regia di Dror Zahavi
con Peter Simonischek, Mehdi Meskar, Sabrina Amali
Musicale, Germania 2019
Durata: 102 minuti

Layla suona il violino con impeto per non sentire gli scontri in strada. Omar col suo clarinetto accompagna il padre ai matrimoni, rari momenti in un cui la gioia regna sovrana. Layla e Omar sono amici ed entrambi vivono in Cisgiordania. Quando si presenta loro l’opportunità di suonare in una nuova orchestra, composta di ragazzi sia israeliani sia palestinesi, diretta dal musicista di fama mondiale Eduard Sporck, all’alba sono già al check-point per raggiungere in tempo Tel Aviv, dove si tiene l’audizione. L’occasione è un concerto per la Pace, à côté di un nuovo tentativo di trovare un accordo che ponga fine allo scontro israelo-palestinese.

Riuscirà la musica a tendere una mano e a creare armonia laddove la diplomazia è in difficoltà?

CRESCENDO #makemusicnotwar è liberamente ispirato a una storia vera, quella della West-Eastern Divan Orchestra creata dal maestro Daniel Barenboim (direttore musicale del Teatro alla Scala di Milano dal 2011 al 2014) e dallo studioso Eduard Said, che da 1999 unisce talenti provenienti da terre storicamente nemiche con l’intento di favorirne il dialogo. Perché la musica è davvero in grado di far superare barriere apparentemente insormontabili e avvicinare le persone laddove la politica fatica ad ottenere risultati.

Nel lungometraggio diretto da Dror Zahavi un gruppo di giovanissimi accomunati dall’odio reciproco, e dall’amore per la musica, si ritrova a convivere sulle montagne italiane nel nome della propria passione. Lontano da tutti, con un moderatore/direttore che arriva dalla Germania (nazione non scelta a caso), devono imparare ad ascoltarsi e diventare una squadra, devono conoscere l’altro per perseguire lo scopo comune di suonare insieme e, prima di tutto, devono credere di poter superare ogni ostacolo.

Inutile dire che il percorso sarà accidentato e il finale amarissimo, nonostante lasci aperta la porta alla speranza.

CRESCENDO è un film tanto doloroso quanto delicato. Affronta un tema spinoso mostrandocelo attraverso gli occhi di chi non sa più se gli sia concesso un angolo di felicità. Parla di pregiudizi, ma rimane distante dall’ideologia e dai luoghi comuni. Nasconde nei dialoghi semplici, tipici di ragazzini che non hanno ancora raggiunto l’età adulta, la cruda realtà, il disincanto, ma anche la determinazione grazie alla quale il futuro potrebbe essere migliore.

Il ruolo del moderatore è affidato all’attore austriaco Peter Simonischek, l’istrionico protagonista di Vi Presento Toni Erdmann. È lui l’esigente direttore d’orchestra col compito di creare una comunità (di musicisti) che vada oltre il personale background e il comune pensiero. Ancora una volta la scelta si rivela azzeccata. Al suo fianco troviamo alcuni giovani attori che con le loro performance sigillano il successo del progetto. Sono Mehdi Meskar (apprezzato Dans La Maison di Ozon e recentemente nella serie Netflix Skam Italia), qui nei panni del fragile Omar che tutti vorremmo proteggere; Sabrina Amali (vista in Das Missen Massaker), la cui passione sappiamo le darà la forza di fare la cosa giusta; e un gruppo di musicisti che davvero hanno suonato nell’orchestra di Barenboim.

L’opera, sebbene sin dal titolo possa riportare alla memoria pellicole come L’Orchestra o La Mélodie, imbocca da subito un sentiero tutto proprio per infondere la speranza che non oggi, né domani ma, magari, dopodomani anche palestinesi e israeliani potranno convivere in armonia. E detto da un regista nato a Tel Aviv che vive in Germania, forse dovremmo credergli.

La gentilezza CRESCENDO ti cattura in un attimo, ti fa appassionare e tifare per questi giovani e ti fa tanto sorridere quanto sospirare, sospirare sino alle lacrime. Perché là fuori, di sorrisi spezzati in nome di un odio antico e profondo ce ne sono troppi. E molti di loro tutti i giorni soccombono. In quest’epoca di cultura della paura, probabilmente è davvero arrivata l’ora di fermarsi a riflettere.

(recensione di Vissia Menza – www.masedomani.com)

BIGLIETTERIA con assegnazione del posto
Interi 7€ / Ridotti 6€ / Tiberio Club 5€ + 1 Punti Club
Prevendite LIVETICKET: www.liveticket.it/cinematiberio

PROIEZIONI
Giovedì 15 ottobre – ore 21:00
Venerdì 16 ottobre – ore 21:00
Sabato 17 ottobre – ore 17:00 e ore 21:00
Domenica 18 ottobre – ore 17:00 e ore 21:00

Data

15 - 18 Ott
Expired!

Costo

7€ - 6€ - 5€

Luogo

Cinema Tiberio
Rimini
Categoria

Organizzatore

Cinema Tiberio

Prossimo evento

Comments are closed